..le cose cambiano.

10 Ottobre 2007 5 commenti

..è difficile trovare le parole in queste circostanze..potri inventare mille belle parole mio caro blog,ti lascio perchè ti amo troppo,ti lascio perchè è meglio per tutti e due,ti lascio per il tuo bene,io non ti merito..tu sei così speciale,spero che tu possa trovare qualcuno che ti renda felice…solo cazzate!

Prosegui la lettura…

L’Amicizia è così..è combattuta.

19 Giugno 2007 7 commenti


Stasera pensando a cose avvenute oggi,rileggevo delle parole che ho già pubblicato..e non le ho scritte io..le riporto per intero:

“E’ difficile, l’amicizia.
Per questo è bella.
Amicizia è scambio. Lo scambio ci vuole, sennò è un’altra cosa.
Sennò è uno che parla ad un muro che non ha reazioni.
E’ uno che insegue l’altro senza reciprocità.
E’ elemosina.
Invece l’amico non lo insegui, lo guardi girando la testa di appena 90° gradi, perché sta accanto a te.
Anche quando non lo vedi per niente.
Anche quando fisicamente non è né davanti, né dietro, né sopra,
né sotto, né di lato.
Non c’è.
Perché sta facendo altre cose.
Eppure c’è.
Ti pensa.
Quando può torna.
Ma in quel frattempo non ti dimentica.
Amicizia non è stare appiccicati tutto il giorno a parlare e parlare.
Non è nemmeno farsi i regali di compleanno.
Cioè uno se ne può scordare.
E l’amico non ti fa sentire in colpa.
Nemmeno l’amore dovrebbe essere così.
Amicizia è arrivare all’improvviso con un sms.
Lasciare un regalo sotto casa quando non è Natale ma solo perché ti va.
Andare di notte a prendere uno rimasto per strada senza benzina.
Ridere insieme ad un concerto.
Dirsi una verità e poi silenzio.
Dirsi sciocchezze davanti ad un piatto di pasta.
Dare un abbraccio e sparire.
Aiutare. Meglio se di nascosto.
Ridere. Meglio se insieme ed a crepapelle.
Essere contenti se all’amico va bene una cosa.
Anche se non glielo dimostri con la banda ed i fuochi d’artificio.
Essere tristi se all’amico va male una cosa.
Anche se non glielo dimostri con patetica ed esagerata costernazione.
Perché lo senti se qualcuno sta bene con te.
E’ inutile che dici no.
E’ inutile che t’inventi d’aver bisogno di prove perché te lo dimostri.
E’ una cosa a pelle.
Lui sta bene con te.
Punto.
La stessa per cui non importa se stai sdraiato per terra su un prato
o nel miglior ristorante della città:
se sei col tuo amico, tu stai, semplicemente, bene.
E te ne freghi di dove sei.
L’amicizia è stima e rispetto.
E’ dire “ti voglio bene perché mi sento bene con te.”
L’amico non è quello che ti dice arrabbiato
“E’ una vita che non ti fai sentire.”
Amico è quello che dice, sereno, “Che bello sentirti.”
Ripeto, non è facile.
Ma è così.
L’amico non è tuo.
E’ di sé stesso.
Non scordiamolo mai.
L’amico sceglie te come compagno di strada.
Ma non solo te.
E non sempre te.
Perché anche tu sei tuo, e solo di te stesso.
L’amico può averne 5000 di compagni o solo due.
Ed anche tu.
A te non deve fregare.
A lui non deve fregare.
Deve fregarvi solo che, quando serve, sappiate trovare tempo
e soprattutto attenzione reciproca.
L’amicizia è il luogo di uno scambio energetico.
Scambio.
Non è il luogo del dire e dire sempre.
Accogliere l’altro com’è.
Difetti, pregi si mischiano e confondono e poi si annullano.
Riconoscersi, mentre ci si guarda negli occhi,
per il fatto di non essere perfetti.
Essere complici.
Che non vuole dire escludere il mondo.
Io sono complice tuo e nessuno avrà mai né il diritto
né la possibilità di intromettersi.
Ma sarò anche complice di altri e tu non avrai mai
né il diritto né la possibilità d’intrometterti.
E tu sarai complice di chi vorrai e sarò io a non avere
né il diritto né la possibilità di intromettermi.
A patto che non ce lo chiediamo a vicenda.
Compartimenti stagni.
Biunivocità.
E’ di questo che ci dobbiamo preoccupare, di essere sinceri
nei nostri sentimenti verso l’amico,
non di essere paladini della giustizia,
spesso senza cognizione di causa ed in modo arbitrario.
Dobbiamo preoccuparci di esserci quando l’amico sceglie noi
per superare un dolore.
O per ridere.
E lì essere sinceri.
Esserci, anche senza troppe parole.
Esserci e basta.

Lo credo fermamente oggi più di ieri.”

…poi penso ma queste sono solo belle parole o sono principi da seguire?
Può bastare un’incomprensione,un pò di orgoglio e mutare tutto?anni e anni di vita vissuta,queste non sono parole,momenti condivisi..risate lacrime e canzoni..parole e silenzi..sguardi.
Credo in questi valori e li difenderò..certo si deve essere in due a volerlo..io lo voglio.
Questa è un’estemporanea perchè per mia fortuna non è una cosa che riguarda me in questo momento..
..le parole sono belle,ma meno efficaci dei fatti.
Ognuno ha i suoi momenti,i suoi spazi e i suoi impegni..ma sono queste cose più importanti di una parte della tua vita,che ha contribuito a farti crescere?
Io non ho dubbi,quindi è inutile scappare…io vi verrò a cercare…
io combatto.

iMpeRcetTiBili sFumaTure

1 Maggio 2007 1 commento


..allora facciamo così,stanotte non parlerò di niente..perchè i pensieri sono ancora troppo confusi in me e non riescono a trovare l’uscita..
Parlerò di un giorno come tanti,di sensazioni estremamente provvisorie e di persone che nemmeno conosco..
Potrei parlarvi di coloro che sono in questa casa,io nemmeno li conosco..non so cosa fanno,chi sono e cosa possono pensare di me..sono qui e stiamo bevendo insieme un bicchiere di buon vino..il caso ci ha accomunati questa sera..magari non li rivedrò più.
Potrei parlarvi di una di nome Sofia(gran bel nome tra le altre cose!)è stata qua per poco ma i suoi occhi sembrano rimasti qui ad osservare..davvero belli!
Quante cose,quante vite si intrecciano per caso ogni giorno..in un moto ripetitivo e unico..ognuno ha la sua vita da coltivare e proteggere..ognuno ha i suoi sogni..i suoi obiettivi e i suoi problemi;ognuno ha i suoi ricordi..i suoi pensieri..e questo è il bello del gioco.
La vita è piena di sorprese..di traguardi,di pericoli..l’importante è non raggiungere tutto troppo presto.
..è piena di sfumature,soprattutto,quelle sono il succo di tutto,non tutti le percepiamo allo stesso modo..non tutti le apprezziamo..ma ci sono.
Ho 26 anni ora..ho fatto come mi avete detto..mi sono guardato intorno sabato…ero così orgoglioso di voi..di me..da rimanere senza parole.
Si,io che rimango senza parole..chi l’avrebbe detto eh..
Ma cosa dire..eravate lì per me,com’è bello quando qualcuno ti fa una sorpresa..quando sei al centro di tutto anche solo per una sera,per un momento..eravate lì per me..e io per voi.
C’eravate tutti o quasi..certezze,conferme e sorprese della mia vita..e io ricorderò tutto,come sempre..anche i minimi particolari..la mia memoria non mi tradirà nemmeno stavolta..anche se talvolta mi porta alla mente particolari dolorosi..son fatto così!
Io vi ho guardati tutti e alcuni di voi guardavano me..ricorderò le sfumature di queste sere..di queste notti.
Sono onorato di tutto e spero di riuscire ad onorare tutti voi…
..prossimamente.
Grazie.
Don Simon

The pursuit of HappYness..

6 Aprile 2007 7 commenti


..ho appena finito di guardare questo film..qui dall’alto del mio letto mi fermo a pensare..perchè sono un paio di giorni che una domanda che tutti ci siamo posti e ci continuiamo a porre giorno dopo giorno..mi ritorna in mente con più veemenza..
..ma la felicità che cos’è?
..o meglio che cos’è per me?
..perchè non c’è una definizione universale di felicità..
La felicità è soggettiva..assolutamente.
Questo film ha mosso un pò di pensieri nella mia testa e di emozioni nel mio cuore..e ho voluto cogliere queste sensazioni prima che si placassero e scrivere tutto qui..
Potrei fare un elenco interminabile di tutto ciò che per me è felicità..sarebbe sempre e compunque incompleto..
..dovendo pensare a ciò che può rappresentare “felicità” per me ora..in questo momento,potrei dire che per me felicità è:
..un sorriso,una parola,uno sguardo,un sorriso,una lacrima,un pensiero…ognuna di queste cose può essere felicità..se manifestata dalla persona giusta..
..felicità è un ricordo dolce o un momento commovente;
..è un dono semplice e fatto con il cuore;
..è trovare un amico che ti aspetta addormentato in una macchina lilla fuori al lavoro senza che glielo avessi chiesto;
..è qualcuno che viene a trovarti ogni tanto solo per salutarti e parlare un pò con te,anche sapendo di rischiare una litigata col suo lui;
..è qualcuno che si offre di lavorare la sera di pasqua per te in modo da farti tornare a casa dai tuoi cari(anche se poi “il gran capo” rifiuta la proposta!)
..è nella strada verso casa,quando pregusti già il sorriso dei tuoi nipotini;
..è nel profumo che ha casa tua..unico e inconfondibile;
..è nel respirare l’amore che riempie la tua casa..anche quando sembra non sia così;
..è nel fantasticare su una vendemmia insieme e una gita a Pompei davanti a due bicchieri di vino rosso e una bionda media;
..è nel voltarsi giù a sinistra,quando ti svegli di colpo dopo un brutto sogn,e traquillizzarti vedendo che è sempre lì nel suo letto;
..è immaginare cosa stanno facendo i tuoi amici nel tragitto di ritorno verso casa alle sedicietrentacinque circa;uno magari starà suonando la sua chitarra dietro il suo armadio stanza pensando a quella della fermata del 62..un altro starà fumando una delle sue marlboro lights durante la sua prima pausa..un altro ancora a smanettare vicino al pc per avere in anteprima la versione 2015 del pacchetto office..e infine qualcuno se ne starà nella sua nuova auto a lucidarla e renderla perfetta con Guccini in sottofondo..
..è in qualcosa che hai detto,o in qualcosa che hai tenuto per te..in uno dei tuoi tanti silenzi..
..è nel sapere che nonostante tutto qualcuno che avrà un pensiero per te ci sarà comunque..
..è nei tuoi sogni,quelli che devi coltivare e proteggere..ma soprattutto è nella strada che percorri quotidianamente per raggiungerli i tuoi sogni..in ogni piccolo passo..in ogni piccola cosa che fai..senza sapere mai se sia quella giusta.
La felicità è tutto..è ovunque,basta che tu la sai trovare!

Mr.110 e lode..

30 Marzo 2007 1 commento


..stanotte dedico al mio amico 110 e lode qualche riga,mentre riascolto le “sue” canzoni del maestro Guccini..e dopo aver riletto una sua lettera per me..quelle parole che mi hanno restituito tanta fiducia..che rileggo ogni qual volta provo quelle strane sensazioni..
Questo è il mio modo di complimentarmi con te..ero certo di questa tua affermazione…tutto ciò te lo sei meritato..se ti conosco un pò posso immaginare il tuo sollievo..il cammino è stato lungo e tortuoso,e la soddisfazione è grande..per te come per tutti noi.
So quante volte avrai ripensato alle tue scelte..magari nn ti sono sembrate sempre quelle giuste..magari non lo sono state,ma in fondo questo importa?!
Credo che come lo sappiamo,noi anche tu sai ciò che vali e se te ne sarà data l’opportunità lo dimostrerai anche agli altri..sono contento per te..come lo sarei stato per un mio fratello..ma in fondo ho quasi sempre considerato te..voi..come dei fratelli per me..e ora posso vantarmi di te Mr.110 e lode..perciò ne approfitto per “spararmi la posa”(per gli “stranieri”..significa vantarsi)…si..lui proprio quello che ha battuto Giampiero a ping pong è Mr.110 e lode..e io lo conosco…direi!
Ora spero di rivedervi presto per festeggiare insieme…con la nostra biretta..spero che il tempo conceda noi una nuova pausa..che lasci a noi le nostre notti intessute di spensieratezza..
Vorrei esser riuscito a esprimere in poche righe l’intensità dei sentimenti di cui mi sento sazio ora..vorrei esser stato là per abbracciarti..per abbracciarvi…per una pacca sulla spalla..
La notte prima di addormentarmi è il momento migliore della mia giornata..posso fermarmi a pensare,a ricordare,a fantasticare..e i ricordi più belli sono ovviamente legati a voi..mi rileggo i vostri commenti,i vostri sms,le vostre parole nella mia memoria..riguardo i nostri sorrisi e sono felice..mi sento fortunato e ricco..e mi mancate tanto tutti voi..anche tu Annibal..e pure tu ..Chivas..
..”Magari quelli come te e me, nella vita non saranno mai indicati come esempio per qualcuno, ma di certo non si illuderanno mai di esserlo: saremo solo Gaytano e Johnny in mezzo al mondo.”
..sempre con voi..
Vostro C.

..BuonaNotte a Voi..

17 Febbraio 2007 5 commenti


..si è un pò di tempo che manco,però va così..lascio semplicemente correre,a volte mi sembra di trascurare tante cose,tante persone..sono quelle volte che le cose vanno così,da sole..e siccome alla fine non vanno tanto male,non ti dai da fare per stravolgere il corso degli eventi..ti prendi tutto così come viene..o quasi.
Poi è qualcosa che un pò mi ha sempre contraddistinto..cercare di fare davvero quello che ti va,già tante volte ti devi piegare e non vorresti..allora fare per forza una cosa..e perchè?tanto mi verrebbe pure male..
Stanotte sono qui da solo in questa casa..la mia prima volta qua da solo..e inevitabilmente mi viene da pensare..vorrei poter avere sott’occhio tutte le persone che conosco e che in un certo qual modo,chi più..chi meno,sono andate via da me..sapere come stanno e a cosa pensano la notte quando appoggiano la testa sul loro cuscino..credo sia uno di quei momenti in cui pensi..è inevitabile,anche se sei stanchissimo il tuo minutino per pensare te lo devi prendere..
Quanti buoni propositi,quanti pensieri malinconici,quanti ricordi…belli e un pò meno..e al mattino sembra tutto svanito..sarà semplicemente per questo che adoro queste notti..anche se in fondo sono intrise di tristezza..anche se si faranno scalzare via dalle prime luci del sole..anche se queste note continueranno a far scendere una lacrima sul mio viso..in fondo mi piace,ne traggo ispirazione e forza per andare avanti..e non sono il solo.
..Facciamo così..questa notte la dedico a voi..tutti quelli che pensano chemi sono dimenticato di loro..tutti quelli che mi dedicano qualche secondo dei loro pensieri prima di addormentarsi..
Beh come vedete io a voi ci sto pensando..
..e questa è la mia buonanotte.
Un bacio sulla fronte..

Buonanotte

J.

TraNSiZionE..

9 Gennaio 2007 4 commenti


..momenti strani..in attesa di..
Cercare qualcosa..non sai cos’è,essere stanco mentalmente..volere un pò di relax..L’hai già avuto,ne hai avuto tanto da esserti stancato anche di esso..
Cercare di capire cosa vuoi essere da grande e riscoprirti con una voglia di tornare bambino..come dicevi nel ultimo post..quando bastavano 4 sassi e un super santos per essere così felice,ingenuamente felice.
A volte sembra così dura,altre volte sembra uno scherzo..e cerchi la verità nel mezzo..tu,proprio tu..quello che le mezze misure non le ha mai amate..
Qui,John in mezzo al mondo,le mie prime parole da Roma..in questa città..così grande da sembrarti paradossalmente un limite..ascolti i Radiohead in questa casa di metallari buoni..e poi Neffa..lui dice che cambierà..ma questo lo sapevi anche tu..in fondo nessun giorno è mai stato uguale ad un altro..mai lo sarà..
Eccoti buttare giù due righe..tanto per rendere questa notte distinguibile da tante altre..solo simili ad essa..datandola..
Fermare un attimo il tuo tempo..prima di ripararti nel tuo letto..accovacciato nelle tue coperte che sembrano proteggerti dal mondo intorno..che a volte sembra proprio “nu munn e merda”,dove non tutti ti capiscono e dove ti sembrà di non capire tanti..poi invece lo guardi bene e sembra infinitamente vero..a volte proprio bello.
..solo un’altra notte quasi andata,ed è inutile che ti riprometti di andare a letto prima..tanto tu lo sai che non lo farai,ti piace così “assai” startene di notte a cazzeggiare e pensare..lo hai sempre fatto,ti piace almeno quanto ti piace essere scemo di giorno..si perchè a dispetto di ciò che possa trasparire da qui..da sottoSHOCK..quando ti ci metti,rompi quanto uno grande..
Chiudiamo con Fog..sempre Radiohead..tanto voi dormite.

Voglio tornà bambino!

24 Dicembre 2006 6 commenti


..rieccomi,di nuovo qui..l’assenza è stata lunga..abbastanza..per una serie di svariati eventi..
Sono cambiate un pò di cose dalla mia ultima volta qui..una serie di eventi,alcuni inaspettati..altri no,che mi hanno tenuto via..ma soprattutto non ho mai sentito davvero la voglia di scrivere qualcosa e non volevo farlo quasi per una sorta di auto-forzatura..allora meglio il silenzio.
E’ già la vigilia di natale..un anno praticamente volato via ceh ha portato nella mia vita un pò di cose nuove,alcune davvero positive e molto gradite..altre un pò meno..ed è quasi andato via..
La vigilia di natale si diceva..non è una festa che sento particolarmente,mi piace solo perchè si sta tutti insieme in famiglia e soprattutto questo nostro stare insieme è qualcosa di molto piacevole..non una di quelle cose che si fanno quasi per forza..per tradizione..io queste cose le odio,ho fatto sempre le cose che volevo..con le dovute eccezioni..
Del natale ricordo con particolare felicità il momento in cui ricevevo i regali..la gioia di un bambino che scarta il “suo” regalo..proprio quello che desiderava e aveva chiesto nella sua letterina piena di speranza..credo che quella sia la vera felicità,quella disincantata quella che ti riempie il cuore,soprattutto se sta scartando il regalo che gli hai fatto tu..sono sempre stato così,non c’è storia..una sorpresa ha un effetto magico per me..ed è così bello riceverle..talmente bello da metterti a disagio quasi..per non parlare della gioia che mi da il fare una sorpresa,soprattutto quando sai che la persona a cui la fai la merita davvero…è una sensazione così bella..ho salvate nella mia memoria delle immagini speciali…quelle che non si cancelleranno mai..i volti sorpresi delle persone a cui ho regalato un piccolo momento di quella vera felicità..davvero non potrò mai dimenticarlo questo.
Vorrei conservare in me sempre un pò di questa fanciullezza..quella delle cose semplici…quando sei felice per una di quelle cose che molto superficialmente nel tuo futuro di adulto sarà considerata una banalità..
Ho passato belle serate a dilettarmi con i loro sorrisi e a giocare con loro..è quello che desidero per il mio futuro,non ambisco a possedere tanto denaro e oggetti costosi…come diceva il mio amico Mik proprio ieri sera…il tempo non ha prezzo,è quella la vera ricchezza..e voglio saziarmi in questi giorni dei loro sorrisi e della loro tenerezza..ora che posso.
Parlo nello specifico dei miei due stupendi nipotini..e più in generale di tutti quelli che sono i miei affetti..famiglia e amici..quelli veri..
Eccola la mia letterina di natale,caro babbo natale vedi un pò cosa si può fare anche se non sono stato proprio bravo bravo..in fondo non mi sembra di chiederti tanto no?!

Mi presento..

1 Novembre 2006 7 commenti


Salve a tutti,
oggi ho deciso di presentarmi a tutti voi..sia a coloro che non mi conoscono che a quelli che mi conoscono o credono di conoscermi..vi svelerò chi c’è dietro a questo sottoSHOCK.
Mi chiamo Antimo,per qualcuno John o Johnny,per qualche altro Cusosky,Zinzula,Zeman,per altri ancora Susamieglio più che Antimieglio,Murdockk…per un altro semplicemente Cusano..insomma chiamatemi come vi pare,basta che non mi chiamate Ciccio!
Ho venticinque anni,sei mesi e quattro giorni in questo preciso istante;sono nato il ventotto di aprile del millenovecentottantuno alle 14,30 all’ospedale di Minturno,per chi non lo conoscesse è un paesino in provincia di Latina,vicino Formia,che..ad osservarlo in una chiara notte di luna dalla superstrada che lo costeggia..sembra un presepe;avevo un fratello gemello che dopo nove mesi nello stesso grembo con me ha deciso di rimanere là piuttosto che sopportarmi ancora e come dargli torto?!credo si sarebbe chiamato Gennaro..ma non ne sono sicuro.
Vivo a Carano,e quasi nessuno di voi “stranieri” lo conoscerà è un paesino in provincia di caserta che non è famoso per nessun motivo,non è famoso e rinomato…almeno per ora.
Queste sono le poche cose certe che so dire sul mio conto…per il resto non posso darvi grandi delucidazioni,nemmeno io ho capito sul serio chi sono e che cosa sto a fare su questo pianeta..posso dirvi qualcosa di quello che penso,provo e faccio,e sottoSHOCK è il mio tramite con tutti voi.
Penso…tante cose…sicuramente troppe e per sfortuna di chi mi sta vicino una buona parte di queste cose le narro pure.Si,diciamo che parlare è una mia caratteristica peculiare…tante volte mi sono ripromesso di parlare di meno..mi affascinano molto le persone taciturne anche se credo che molti problemi potrebbero essere risolti se solo se ne parlasse.Però nonostante ciò ci sono cose che non riesco a dire se non le sento,in genere parlo sempre mosso dai miei sentimenti…non mi è mai riuscito di dire una bugia..una di quelle frasi da bacioperugina..senza che lo pensassi davvero.
Sarà per questo che tante volte ho creduto alle parole di altri..solo che non sempre,anzi molto raramente,gli altri dicono quello che sentono..come mi disse il mio caro Smith..certe parole si buttano come la munnezza..con estrema facilità.
Credo di essere fortunato,e che prendere la vita con piglio positivo possa solo aiutare a rendere tutto migliore…ma tante volte è dura,altre volte è proprio impossibile.
Sono convinto poi che in tanti non mi conoscono per niente…mentre alcuni mi conoscono davvero bene e questo significa qualcosa per me.
Come tutti anche io indosso una maschera nella vita di tutti i giorni,diciamo che ne ho un paio di maschere…quella che uso più frequentemente è quella di Peter Pan..tant’è vero che molti pensano io sia effettivamente quello,e a me fa piacere che loro lo pensino..non ho visto cosa più bella del sorriso ingenuo di un bambino a cui fai una sorpresa,e quando ci riesco cerco di regalare il mio sorriso agli altri e magari con le mie stronzate riesco anche a strapparne fuori uno da loro…di sorriso.
L’altra maschera non ha un nome o un personaggio a cui si ispira,la indosso molto meno volentieri e molto più raramente..e credo sia davvero odiosa;è la maschera che porto quando mi gira tutto storto,quando a caratterizzare una mia giornata o un periodo intero c’è soprattutto la “scignozza”,perchè mio caro Chivas anche io come tutti la prendo,anzi la prendo molto spesso..(chiedi a Mario mezanotte per conferma)..come domenica pomeriggio del resto!
..e magari nei giorni in cui la indosso mi sono anche svegliato presto la mattina!
Faccio..beh questo è davvero difficile da dire..diciamo che sono in attesa e che non so nemmeno io cosa sto aspettando,potrebbe essere lavoro,studio o forse anche l’amore…si quello lo aspetto sempre,ancora..
In sostanza non credo di essere riuscito a darvi un’idea completa di me..ma è cosa troppo ardua…come sempre ho scritto mosso dai miei pensieri e non preocupatevi troppo se mi assento per parecchio da qui…vuol dire semplicemente che non avevo niente da dire/scrivere.
..forse una mia foto in un momento particolarmente bello per me aiuterà a darvi un’idea più di quanto abbiano fatto queste righe.

Foto: John & Sangria-Calella(Barcelona),Kauai Disco Pub lunedì 7 agosto 2006, 1.38.04

..a ritroso

25 Settembre 2006 7 commenti


La storia non si può fermare,puoi solo fermarti,di tanto in tanto, e ripercorrerla a ritroso..la tua di storia.
Ora io lo sto facendo..a un anno di distanza.
Era la notte di domenica venticinque settembre duemilacinque,una notte molto simile a questa..solo più umida..e non credo fossero state le mie lacrime a renderla tale.
Una notte che sembrava uguale a tante altre..è diventata una di quelle che difficilmente riesci a dimenticare.
..e siccome certe cose arrivano senza preavviso,è sempre molto improbabile che tu riesca a farti trovare pronto..perciò poi vieni travolto.
La ricordo come una notte di amarezza e delusione,solo nei giorni successivi ho provato anche tristezza..tanta.
Giorni ripetitivi,in cui non riesci a stare fermo e per contro non riesci a combinare niente di concreto..pensi che potresti anche impazzire.
Tante immagini che si accavallano e una sola idea ossessiva nella mente..eri tu.
Poi cerchi di trovare una spiegazione,un motivo..tutto inutile;molto probabilmente un motivo e una ragione esistono,ma non fanno per te.
Sinceramente non li ricordo con tanto piacere quei giorni..anzi.
In seguito tenti di ricostruirti vivendo giorni di malinconia e vana attesa,misti a giorni felici…solo apparentemente.
..e poi il periodo di confusione e smarrimento,quando ti gira tutto storto..e ogni piccola sciocchezza,ogni distrazione rischi di pagarla a caro prezzo..a volte ti sembra una fortuna il solo fatto di esserci ancora…extra ball.
Poi via via sempre un pò meglio,mai veramente bene però…inutile prendersi in giro.
Allora ti leghi a quei piccoli eventi che danno un pò di sapore a strani momenti..cene,feste e uscite in compagnia…alcune davvero in buona compagnia.
Per fortuna dei ritorni davvero desiderati e piccoli particolari che tante volte ti sfuggono…guardare le cose da una prospettiva diversa..
..e man mano la voglia di avventura che si riaffaccia,allora pensi di stare meglio,hai trovato il modo di convivere con quei sentimenti..un piccolo antidoto…le giuste istruzioni da seguire per non ricadere nel vortice.
Before Barcelona:
“Ora sto quasi dimenticando il calore delle tue carezze,il riflesso della luce della luna sulle tue guance pallide..ora sto meglio,forse sto cambiando e dentro di me tutto brucia più lentamente..e fa meno male così..;ma era inevitabile..prima ricordavo anche la posizione in cui tornavano i miei capelli dopo che li avevi sfiorati piano..”
(1 agosto 2006,07:47)
..beh poi Barcelona,una gran bella avventura e un piccolo sogno realizzato;con tante belle sfumature e qualche nuova amicizia.
..delle belle giornate di estate mischiate con la tranquillità di una spiaggia di settembre e gli amici..quelli di sempre.
..inutile precisarlo..loro,quelli veri ci sono stati sempre..davvero,anche quando ho avuto bisogno solo di una spalla su cui piangere.
Sembra chiuso un ciclo..
..piccole cose da mettere a posto per ricominciarne un’altra di avventura.
..da questa notte il venticinque di settembre lo ricorderò anche per un’altra cosa..per quella canzone che conserverò registrata sul mio cellulare,come dice qualcuno”la mia canzone”..ovvero la mia canzone di ora cantata da te Thom..identica,anzi migliore ;)
..invece,forse questa è l’ultima cosa che faccio per te..forse.
Sicuramente è la prima che faccio per il nuovo me.